Vai al contenuto
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
Aperto oggi 09:30-18:00
Caricamento Eventi

Guerra e Pace

22/10/2022 ● 08/01/2023

Guerra e Pace

La difesa - Opera di Sarah Revoltella

+ Add to Google Calendar

Il 22 ottobre 2022 inaugura al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno (TV) la mostra Guerra e Pace, con l’opera scultorea La Difesa di Sarah Revoltella.

L’opera, un’armatura di grandezza naturale realizzata in vetro nell’isola di Murano, sarà posta nella Gypsotheca del Museo in diretto dialogo con il gesso raffigurante La Pace di Antonio Canova. La scultura, che segna l’ultima tappa del ciclo di tre opere Io combatto, inerenti al tema del disarmo, propone una riflessione sull’ ambiguità del concetto di difesa, come salvaguardia e tutela dell’individuo.

L’artista affronta con diversi linguaggi, tematiche molto attuali nel nostro tempo, interrogandosi su quale possa essere la strada da percorrere. Nella sua concezione la “difesa” non può consistere nello sviluppo di ulteriori conflitti, ma nella forza del pensiero e dell’arte.

In opposizione con la realtà che viviamo, l’armatura in vetro di Revoltella, «fragile» ed esteticamente accattivante (poichè la guerra intende nobilitarsi), irrompe in Gypsotheca rivelando l’inconsistenza dell’azione aggressiva anche come strategia di difesa. Opposizione ancora più evidente dall’accostamento con il capolavoro La Pace di Antonio Canova, simbolo di fratellanza e solidarietà tra i popoli.

La Pace raffigurata mentre schiaccia la testa di un serpente, a rappresentare la vittoria sul male, viene considerata un’opera particolarmente notevole di Antonio Canova, non solo per il valore artistico ma anche per il significato simbolico che ebbe all’epoca e che ancora oggi conserva.

Il progetto «Io combatto» mira a sostituire alla produzione bellica quella artistica, per proporre un’economia basata sul mercato dell’arte in antitesi a quella bellica.

“Il presidente della Gypsoteca Antonio Canova saluta il ritorno della “Pace di Kiev” con l’armatura di vetro di Sarah Revoltella, a celebrare il primato dell’arte sulla guerra. Una speranza. Perché diventi una certezza.”

Vittorio Sgarbi

Galleria immagini
“Il presidente della Gypsoteca Antonio Canova saluta il ritorno della “Pace di Kiev” con l’armatura di vetro di Sarah Revoltella, a celebrare il primato dell’arte sulla guerra. Una speranza. Perché diventi una certezza.”
Vittorio Sgarbi
Informazioni

● Download
Scarica la cartella Stampa

Museo Gypsotheca Antonio Canova
Via Canova 74 31054 Possagno (Treviso)

● Orari
martedì—venerdì 9:30–18 e sabato/domenica/festivi 9:30–19
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura

● Tariffa
Intero: 10 €
Per tutte le riduzioni e agevolazioni
Consulta la sezione dedicata

● Biglietti
È possibile acquistare i biglietti direttamente in Museo oppure online
Vai a Ticketlandia

● Info e prenotazioni
info@museocanova.com / +39 0423 544 323

● Ufficio stampa
comunicazione@museocanova.com