Vai al contenuto
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
Aperto oggi 09:30-18:00

Anniversari canoviani
Le celebrazioni dei 200 anni dalla morte di Antonio Canova

Se del secondo Centenario della nascita di Antonio Canova (1957), rimane il ricordo della nuova Gypsotheca firmata da Carlo Scarpa, del secondo Centenario della morte dello Scultore resterà una Casa-Museo integralmente rinnovata e messa a norma secondo gli standard dei più importanti musei internazionali, oltre ad una sequenza di esposizioni e ad un insieme organico di proposte culturali calibrate per tutte le fasce di pubblico.

A presentare il programma di interventi, iniziative, e mostre degli Anniversari Canoviani di Possagno che si svolti nel 2022 e che continueranno nel 2023, sono il Presidente di Fondazione Canova, prof. Vittorio Sgarbi, il Sindaco di Possagno, dott. Valerio Favero e il Direttore del Museo, dott.ssa Moira Mascotto.
L’anno si è aperto con l’importante notizia della vittoria del Fondo Cultura ottenuta dal comune di Possagno, che nel 2023 permetterà il restauro e messa in sicurezza della seconda e terza campata dell’Ala ottocentesca della Gyspotheca. Oltre a questo intervento sono già iniziati i lavori di riqualificazione della Casa natale dell’Artista con la ritinteggiatura e rinnovamento illuminotecnico della stessa, realizzati grazie al prezioso sostegno di Chrysos.

Il 2022 è stato anche un anno di importanti mostre per il Museo. Il 12 marzo ha inaugurato l’esposizione Antonio Canova e la scultura contemporanea, ideata da Vittorio Sgarbi e realizzata da Contemplazioni, in collaborazione con il Museo Gypsotheca Antonio Canova.
Il 2022 è stato anche un anno di importanti mostre per il Museo. Il 12 marzo ha inaugurato l’esposizione Antonio Canova e la scultura contemporanea, ideata da Vittorio Sgarbi e realizzata da Contemplazioni, in collaborazione con il Museo Gypsotheca Antonio Canova, grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo.
Il 5 maggio il Museo ha ospitato la mostra Canova e il dolore. Le stele Mellerio. Il rinnovamento della rappresentazione sepolcrale,ideata dal Presidente e curata da Stefano Grandesso e Francesco Leone. Il 23 giugno è stata presentata con una mostra dedicata La Maddalena penitente, opera ritrovata dell’Artista, per proseguire poi a marzo 2023 con Canova, Arte e Potere. La collezione di Giovanni Battista Sommariva, ideata sempre dal Presidente e curata da Moira Mascotto ed Elena Catra.

Per suggellare l’impegno del Museo ad essere un luogo aperto al pubblico e attento all’inclusione e all’accessibilità, a partire da gennaio 2022 sono state attivate delle nuove proposte didattiche che da questo momento rimarranno nell’offerta permanente del Museo: delle visite guidate per famiglie gratuite ogni domenica, per avvicinare anche il pubblico dei più piccoli all’arte di Antonio Canova, delle visite guidate in Lis e un percorso di visita per non vedenti. Infine un nuovo sito web che sarà attivo dal 28 settembre 2022 e una nuova
audioguida che sarà disponibile a marzo 2023 contribuiranno ancor più a rinnovare le modalità di comunicazione e interazione con il pubblico.
A novembre saranno poi nominati i vincitori dei due bandi indetti in occasione degli Anniversari Canoviani: per la migliore tesi di laurea di argomento canoviano e per la progettazione di una medaglia celebrativa dei 200 anni dalla morte dell’Artista.

Ha completato il ricco calendario degli Anniversari il programma di attività volte al mondo dello spettacolo come la rassegna musicale Nei luoghi dell’Apollineo – Antonio Canova Dicatum realizzata nella meravigliosa cornice del Tempio, in collaborazione con Opera del Tempio Canoviano di Possagno e con il Comune di Possagno, spettacoli di danza di RBR Dance Company e Istituto Internazionale Isadora Duncan di New York e la rassegna cinematografica di Cinemadamare.
Nella giornata del 16 ottobre in particolare, dedicata alla commemorazione dei 200 anni dalla scomparsa di Antonio Canova ed evento tra i più significativi del Comitato Nazionale, a Possagno si terranno una serie di manifestazioni, presentazioni e spettacoli in onore dell’Artista.

Programma

Giovedì 13 ottobre

Ore 07.43

Santa Messa al Tempio Canoviano di Possagno in memoria di Antonio Canova, officiata da don Pierangelo Salviato, celebrata all’ora esatta della morte di Antonio Canova.

Ore 08.30

Apertura straordinaria del Museo Gypsotheca Antonio Canova

Ore 08.30 – 10.30 e dalle 15.00 alle 19.00

Servizio Filatelico per l’emissione del francobollo presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova.

Ore 18:00

Presentazione del francobollo emesso e della moneta coniata per il bicentenario della morte di Antonio Canova presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova.

Ore 20.45

Concerto al Tempio Canoviano. “Antonio Canova dicatum” con la Venice Monteverdi Academy e l’Orchestra Lorenzo da Ponte. Direttore, Roberto Zarpellon. Ingresso libero.

 

Sabato 15 ottobre

Ore 19.00 e ore 21.00

Doppia proiezione del docufilm “COR CANOVAE il restauro del Monumento dei Frari”, sui lavori al cenotafio di Antonio Canova a Venezia, presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova. Prenotazione obbligatoria a posta@museocanova.it.

Domenica 16 ottobre

Dalle ore 10.00 alle 16.00

Servizio Filatelico per l’emissione del francobollo presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova.

Ore 11.00

Santa Messa al Tempio Canoviano, officiata da S.E. Mons. Michele Tomasi, Vescovo di Treviso, con musiche eseguite dal Maestro Luca Giardini al violino e dal Maestro Filippo Pantieri al clavicembalo e dalla Corale parrocchiale di Possagno.

Ore 12:30

Restituzione della Casa natale di Antonio Canova, dopo i lavori di restauro e di riqualificazione.

Ore 18.30

Lectio Magistralis del prof. Vittorio Sgarbi presso il Tempio Canoviano e la proiezione del video Canova, la sua musica e la sua danza, realizzato in collaborazione con Contemplazioni e Luca Giardini. Prenotazione obbligatoria a posta@museocanova.it

Informazioni sugli eventi