Vai al contenuto
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
La mostra Canova e il dolore è eccezionalmente prorogata fino all’8 gennaio 2023 Vai alla pagina
Aperto oggi 09:30-18:00
Caricamento Eventi

Annullo filatelico | Presentazione del francobollo dedicato ad Antonio Canova

-
Annullo filatelico | Presentazione del francobollo dedicato ad Antonio Canova

+ Add to Google Calendar

Francobollo dedicato ad Antonio Canova, nel bicentenario della morte

Il 13 ottobre 2022 ricorrono i 200 anni dalla morte del grande scultore neoclassico Antonio Canova (Possagno, 1757 – Venezia, 1822). In questo anno di celebrazioni, promosse dal Museo Gypsotheca Antonio Canova e coordinate dal Comitato Nazionale, presieduto dal professor Vittorio Sgarbi, anche Poste Italiane omaggia l’Artista con un francobollo dedicato raffigurante il capolavoro La Pace.

Canova, considerato tra i più grandi artisti di sempre, fu anche un abile diplomatico e grande mecenate: conquistò la scena artistica internazionale tra il XVIII e il XIX secolo misurandosi con i grandi del suo tempo e contribuendo al recupero di capolavori attraverso importanti ed efficaci missioni diplomatiche.  Egli non dimenticò mai la sua città natale, Possagno, che ne custodisce l’eredità storica e artistica nel Museo Gypsotheca Antonio Canova e nel Tempio, che lo Scultore donò alla sua comunità d’origine e dove riposa.

Il Museo custodisce i bozzetti in terracotta, dipinti a olio e a tempera, incisioni, disegni e, soprattutto, i modelli in gesso da cui Canova traeva i marmi che sono oggi nei più importanti musei del mondo. Fanno parte del complesso museale la Casa natale del Maestro, la Gyspotheca, che comprende l’originale basilica (1836) e l’ampliamento progettato da Carlo Scarpa (1957), l’Ala Gemin, l’archivio, la biblioteca, il giardino e il brolo.

L’opera raffigurata sul francobollo è la celebre scultura della Pace, scelta non solo per il valore artistico e la qualità compositiva, ma anche per il forte significato simbolico che assunse all’epoca e che ancora oggi mantiene. La scultura fu commissionata dal politico e diplomatico russo Nikolaj Petrovič Rumjancev per rendere omaggio ai trattati di pace che avevano posto fine a tre guerre e che la sua famiglia aveva contribuito a siglare. Alla sua morte, venne donata al primo Museo pubblico russo, a San Pietroburgo. Nel 1953 venne trasferita al Museo Nazionale Khanenko di Kiev, dove tuttora si trova, custodita nei depositi al riparo dal conflitto in corso. Nell’ambito di queste commemorazioni, il Museo Canova di Possagno ha scelto questo capolavoro per ricordare a tutti, dati i preoccupanti scenari bellici, quanto sia importante salvaguardare la bellezza, invitando alla solidarietà e alla pace tra i popoli.

Programma della giornata

Ore 08.30 – 11.30 e dalle 15.00 alle 19.00

Servizio Filatelico per l’emissione del francobollo all’interno del Museo Gypsotheca Antonio Canova.

Ore 18:00

Presso il Museo Gypsotheca Antonio Canova presentazione dell’Emissione del francobollo alle Autorità, ai Rappresentanti delle Istituzioni locali, Politiche e Religiose e alla stampa.

Informazioni

● Durata
Servizio filatelico: dalle 8:30 alle 11:30 e dalle 15:00 alle 19:00

 

● Tariffa
Ingresso gratuito

● Contatti
+39 0423 544 323 / posta@museocanova.it