Vai al contenuto
Aperto oggi 09:30-19:00

La collaborazione del Museo con la nuova rivista CoRes

13/05/2024

Il Museo Gypsotheca Antonio Canova ha il piacere di annunciare la collaborazione con CoRes – Conservazione e Restauro – un progetto che ruota attorno alla realizzazione di una nuova rivista dedicata ai temi del restauro e della conservazione, di taglio specialistico ma non eccessivamente settoriale.

A breve, infatti, uscirà un numero, curato dalla direttrice del Museo, Moira Mascotto, interamente dedicato ai bozzetti canoviani di Possagno e a tutti gli interventi di restauro, conservazione e valorizzazione a cui sono stati sottoposti in occasione del bicentenario dalla morte dello Scultore.

Nell’introduzione, il lettore troverà l’articolo della Direttrice del Museo che analizza, dal punto di vista storico-artistico, l’insieme delle attività conservative e di valorizzazione realizzate in occasione delle celebrazioni canoviane facendo un focus speciale su Possagno.

Il numero prosegue con un approfondimento di C.D. Dickerson sulla mostra della National Gallery di Washington e dell’Art Institute di Chicago, “Canova: Sketching in Clay”, nel cui percorso espositivo erano presenti alcune opere provenienti da Possagno.

Essendo il procedimento di autorizzazione al prestito dei beni culturali sottoposti a vincolo di tutela una parte fondamentale delle pratiche procedurali per la realizzazione dei progetti espositivi – e nel caso di mostre internazionali, gli iter sono particolarmente complessi – è stato dedicato un articolo a questo tema. A scriverlo è stata Debora Tosato, funzionaria della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso.

Grazie agli approfondimenti di Giordano Passarella, di Maria Pia Morigi e Rita Deiana, il numero monografico è stato arricchito da due excursus sulla parte di diagnostica e restauro delle argille canoviane mentre l’articolo dello stesso Passarella con Claudio Zambon di Interlinea, indaga il tema del trasporto delle opere d’arte e della cautela necessaria data la loro fragilità e preziosità.

In conclusione troveremo l’approfondimento sui bozzetti “Una Questione di Stile” di Luigi Spina, fotografo e autore della mostra in corso al Museo “Canova. Quattro tempi”.

La possibilità di approfondire e mettere per iscritto, in modo organico e completo, tutta l’attività che ha riguardato i bozzetti canoviani in questi ultimi anni è di vitale importanza per l’istituzione museale di Possagno. Non solo perché costituisce un archivio di ciò che è stato compiuto, ma perché collega il Museo alle numerose realtà nazionali e internazionali che sono state fondamentali nel progetto.

Per sapere di più sulla rivista CoRes potete visitare il sito della rivista https://www.cores-project.it/