Vai al contenuto
Divertiti con i Laboratori creativi ogni terzo sabato del mese
Scopri il Museo con le visite guidate
Aperto oggi 09:30-18:00
Caricamento Eventi

Conferenza

con Kira d’Alburquerque
-
Antonio Canova e la collezione di sculture italiane del V&A

+ Add to Google Calendar

Antonio Canova e la collezione di sculture italiane del V&A
con Kira d’Alburquerque
6 maggio ore 16:00

Intervengono
Vittorio Sgarbi, Presidente di Fondazione Canova
Moira Mascotto, Direttore Museo Gyspotheca Antonio Canova
Kira d’Alburquerque, Curatrice di Scultura al Victoria and Albert Museum di Londra, responsabile della collezione del ‘600 e ‘700
Peter Glidewell, membro del Comitato di Studi di Fondazione Canova

Un pomeriggio di approfondimento con Kira d’Alburquerque per conoscere il patrimonio del Victoria and Albert Museum di Londra e il legame con l’arte italiana.
La collezione di sculture italiane del V&A è quella più importante, sia in quantità che in qualità, fuori dell’Italia. Avviata grazie all’istinto del primo curatore John Charles Robinson durante la seconda metà del ‘800, crebbe con numerose donazioni e con il l’impulso di certi studiosi famosi come John Pope-Hennessy. Il nucleo di sculture rinascimentale è particolarmente noto, con opere di Donatello, Vecchietta, Cellini o Giambologna. La collezione del ‘600 e ‘700 è altrettanto importante con certi capolavori barocchi e neoclassicisti entrati nella collezione anche dai primi anni del museo, come il busto ritratto di Francesco Bracciolini scolpito da Giuliano Finelli. Altri furono acquisiti più recentemente come i due grandi marmi del Canova, il Teseo e il Minotauro e le Tre Grazie. Nell’intervento, torneremo anche sulle vicende dell’acquisto delle Tre Grazie negli anni 1990, un acquisto che fu estremamente mediatico nel Regno Unito.

 

Biografia

Kira d’Alburquerque è Curatrice di Scultura al Victoria and Albert Museum di Londra, responsabile della collezione del ‘600 e ‘700. Dopo un Master alla Sorbonne-Paris IV sui disegni di Giovanni Battista Foggini, è stata Graduate Intern al J. Paul Getty Museum e borsista alla Fondazione Roberto Longhi. Per la tesi di dottorato all’Ecole Pratique des Hautes Etudes, Parigi, ha studiato gli scultori fiorentini del tardo-barocco con un interesse particolare per la loro formazione, il funzionamento delle loro botteghe e il loro statuto sociale. Il suo libro è in corso di stampa con l’INHA.

Informazioni

● Durata
60 minuti

● Orari
Inizio della presentazione alle ore 16:00

● Tariffa
Gratuito.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Prenotazione consigliata

● Contatti
+39 0423 544 323 / posta@museocanova.it